23 maggio, Giornata della Legalità, commemorazione delle vittime di tutte le mafie

23 maggio, Giornata della Legalità, commemorazione delle vittime di tutte le mafie

Il 23 maggio 1992 è una data triste per chi vuole bene all’Italia. In quel giorno,  persero la vita i magistrati Giovanni Falcone e Francesca Morvillo insieme a tre agenti della scorta per la “Strage di Capaci. Meno di due mesi in altro attentato venne ucciso da Cosa Nostra anche il giudice Paolo Borsellino.

Il giorno della Legalità

Da allora questa data è diventata l’occasione per celebrare il Giorno della Legalità, e commemorare le vittime di tutte le mafie e, in particolare, delle stragi del 1992. Anche quest’anno il Ministero dell’Istruzione ha pubblicato una nota sul tema – la potete scaricare cliccando sul link in fondo alla pagina.

Il ministero invita “tutte le istituzioni scolastiche del Paese a programmare, in prossimità e in occasione del 23 maggio, momenti commemorativi e attività volte a diffondere all’interno dell’intera comunità scolastica la cultura della prevenzione e del contrasto di qualunque forma di illegalità, di sopruso e sopraffazione, stimolando il confronto tra e con le nuove generazioni”.

“Considerata l’importanza della ricorrenza, si invita a promuovere e favorire la partecipazione delle studentesse e degli studenti alle numerose iniziative celebrative programmate sul territorio, al fine di educare i giovani alla cultura del rispetto e della legalità”. 

La nota sul giorno della Legalità

Vittorio Borgatta